Storia - Karate Coreano Tang Soo Do

Vai ai contenuti
Il nome Tang Soo Do (당수 도) significa in coreano "La via della mano cinese". È da notare come Tang Soo Do sia tradotto in ideogrammi cinesi 唐手道 e pronunciato Táng shǒu DAO in cinese, e di come gli stessi ideogrammi in giapponese si leggano come "Karate-Do". Questo perché fondamentale è stata l'evoluzione socio-politica della storia recente della Corea.
Il Tang Soo Do è un'arte marziale originaria della Corea. L' arte del Tang Soo Do coreano può essere fatta risalire all'epoca dei tre regni (Koguryo, Silla e Paelche). All'epoca, le arti marziali erano molto usate in guerra. Il Tang Soo Do divenne molto popolare negli ambienti militari. In questo periodo, la pratica e l'insegnamento delle arti marziali vennero proibite. Le scuole coreane di arti marziali , come il Subak Ki, il Tae Kyon, il Kuk Sul, il Sipal Ki ed altri minori vennero fatte chiudere. Dopo la seconda guerra mondiale, nel 1945, questo divieto fu cancellato.
Diverse scuole di arti marziali furono allora aperte, di seguito riportate alcune:
•         MOO DUK KWAN fondata dal M° Hwang Kee
•         CIUNG DO KWAN fondata dal M° Won Kuk Lee
•         CIANG MOO KWAN fondata dal M° Nam Suk Lee
•         OH DOO KWAN fondata dal M° Choi Hong Hi

Nel marzo del 1965, si cercò di unificare la Federazione di Tae Soo Do con l' Associazione coreana Subak Do. Al termine venne approvato il nome di Taekwondo e l' organizzazione del Subak Do si divise in due parti, chi passò nel Taekwondo e chi rimase al fianco del M° Hwang Kee.
Nel 1971 il taekwondo divenne lo sport nazionale della Corea del Sud per decreto del presidente Park Chung Hee.Nel1973 in seguito a disaccordi insanabili tra le due figure di riferimento ( il Gen.Choi Hong Hi e il Dr. Kim Un-yong) nacque la World Taekwondo Federation (WTF) presieduta da Kim Un-yong. Venne fondata in opposizione all'ITF, il quale, dopo diversi cambiamenti, ricevette il sostegno della Corea del Nord. Nel frattempo il WTF di Un Yong Kim venne inserito nei Giochi olimpici (a Seul nel 1988 e a Barcellona nel 1992) e ricevette il sostegno della Corea Del Sud. In questo modo il Taekwondo si trasformò da arte marziale a sport da combattimento ufficiale olimpico. Quindi In tutto il marasma creato dalla modernizzazione dell'antica arte e dalla successiva scissione delle due federazioni le scuole tradizionali rimaste fedeli al vecchio stile scelsero la strategia dell'emigrazione insegnando al di fuori della Corea (in America, Europa e Africa meridionale) per mantenere vivo ed inalterato il messaggio degli antichi padri fondatori.
Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI
SSD Borussia-
via di Grotte Celoni, 85,
00133 Roma RM
Torna ai contenuti